venerdì 27 gennaio 2012

La magia delle Parole

Ciao oggi vorrei parlarvi delle parole. Quante volte avete provato a raccontare qualcosa, qualcosa di estremamente importante e carico di significato per voi, ma vi siete imbattuti nella difficoltà di trasmettere quello che realmente sentite dentro? Forse perchè troppo coinvolti? forse perchè emozionati? o forse perchè le parole che appartengono al nostro linguaggio comune, spesso sono troppo semplici e ormai ripetute in ogni occasione che difficilmente si adattano a circostanze speciali. Come quando per una bella occasione cercate un vestito da indossare, ma quelli che mettete tutti i giorni, ormai raccontano la storia diaria di voi, e avete decisamente bisogno di un tocco speciale. Qualcosa che non sia propriamente costoso, ma ricercato, scelto tra mille e sfoggiato per raccontarvi davanti agli altri in un'occasione magica. La stessa cosa, più o meno, vale per le parole...perchè spesso ci accontentiamo di quelle ormai imparate e abbiamo smesso da tempo di sceglierle. Quanti leggendo un libro sottolineano le parole che non conoscono e le cercano nel caro vecchio Dizionario della lingua italiana? Non so voi, ma da tempo io non lo faccio più. Quest'anno nuovo lo vorrei dedicare a molte cose che credo di aver lasciato indietro e tra queste ci sono le parole, proponendomi d'impararne una nuova al giorno. Troviamo l'occasione adatta... troviamo il momento giusto e tiriamole fuori dal cilindro; come per magia la frase si colorerà di qualcosa di nuovo. Sarebbe carino innescare una sorta di catena tra le persone. A suon di parole nuove raccontiamo di noi, degli altri e di quello che viviamo. Oggi per esempio ho imparato (sicuramente non le conoscevo solo io): Morigerato Pugnace Sesquipedale Roboante Subiteneo Mordace Focomelico Allampanato Dinoccolato Ops...già non me le ricordo più!

lunedì 9 gennaio 2012

Fuga a norcia con Corso di cucina

Non posso non parlavi dei due giorni passati a norcia con Chri Eva e Davidino. Siamo partiti lunedì 2 gennaio, perchè ormai da due anni cerchiamo di non saltare la tipica fuga natalizia. Questa volta i giorni liberi erano veramente pochi e abbiamo scelto una destinazione abbastanza vicina che ci permettesse di goderci anche solo 2 giorni. Arrivati a Norcia all'ora di pranzo ci siamo sistemati presso PALAZZO SENECA, che come mi aspettavo non ha per nulla deluso le nostre aspettative. Una casa in un Palazzo Umbro: questa è l'atmosfera che si vive in questa residenza cinquecentesca di Charme, che riapre le sue porte a Norcia, nel cuore dell’Umbria dopo un'accurata ristrutturazione. Fusione tra design e tradizione, semplicità e qualità, sono il segreto di questo elegante nuovo progetto. Le camere erano veramente strepitose come le altre sale del palazzo, ma la cosa per cui vale veramente la pena di arrivare a Norcia è la cena presso il palazzo a cura dello chef Flavio Faedi. Voto 10 +. Ogni piatto è estremamente gustoso e rappresenta a pieno la tradizione della terra. I prodotti selezionati sono di altissima qualità e il dettaglio, che contribuisce a fare la differenza è che puoi sempre leggere da dove provengono. Pecorino di norcia consegnato da Arturo Novelli della fattoria Novelli in Norica; così per tutto il resto degli ingredienti. Non contenti la mattina successiva io e Chri, dopo una colazione a base di marmellate fatte in casa, crostate fatte in casa, pane fatto in casa etc, ci siamo di nuovo lanciati in cucina per un corso di 2 ore con lo chef. Che dire siamo usciti di li rotolando perchè ogni cosa che abbiamo preparato l'abbiamo anche assaggiata. E' stato decisamente divertente, sembravamo due bambini al parco giochi, Cri ha apprezzato il regalo di Natale e il regalo di compleanno offerto gentilmente dalla sua adorata cuginetta. Ho imparato a sfilettare il pesce, ci ha spiegato i diversi metodi di cottura a 50 gradi, la pasta fatta in casa, i risotti, abbiamo imparato a conoscere meglio il tartufo e le lenticchie che sono prodotti tipici di quella terra, ho scoperto il tiramisù senza uova, una creme brulè da leccarsi i baffi, i biscotti e tantissime altre cose. Farò una cenetta in onore di questa lezione e vediamo che ne esce fuori. Sotto alcune foto fatte da me e da Eva. Andateci se potete che ne vale veramente la pena. http://www.palazzoseneca.com/IT/default.aspx Love

giovedì 5 gennaio 2012

My favorite collection for spring summer....

Direi che questa stagione ci siamo superati.
Trovo la collezione di Valentino, uno spettacolo.
Adoro i pizzi, lo stile romantico, le maniche aderenti alle braccia e le gonne lunghe. Adoro le tonalità di colore e i contrasti utilizzati.
Immagino una donna che vive in silenzio.








Post It

Si è verificato un errore nel gadget